ASI presenta Gocce di Tanzania (in collaborazione con Unicef Italia)

 

Dinamici. Attivi. Desiderosi di far sentire la forza dell’entusiasmo e della passione che ne anima l’attività. Stiamo parlando degli studenti di Ingegneria e dell’Associazione cui hanno dato vita da qualche anno, con risultati di indubbia rilevanza socio-culturale.
Questa volta gli studenti di ingegneria hanno deciso di puntare lo sguardo verso l’Africa e, particolarmente, alla Tanzania, con un progetto che prevede la fornitura d’acqua alle scuole. Un intervento destinato a migliorare sensibilmente l’igiene e la salute dei cittadini di quel paese.
L’evento promosso dall’Associazione Studenti di Ingegneria dell’Unical – il quarto dell’anno sociale– verrà presentato martedì prossimo, 18 marzo, alle 15, nell’Aula Caldora.
Oltre ad alcuni rappresentanti dell’Unicef, che illustreranno l’iniziativa a favore della Tanzania raccontando le loro esperienze sul campo, sono previsti anche una serie di relazioni tecniche relative a problematiche ingegneristiche e mediche riguardanti la realizzazione del progetto.
Il programma prevede gli interventi del presidente di ASI-Unical  Leo Gagliardi, del vice Presidente di Unicef Italia, Paola Bianchi, di Daniela Fiorentino, di Unicef Italia,  del prof. Attilio Fiorini Morosini, del dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università della Calabria,del dott. Filippo Luciani, dirigente dell’Unità operativa Malattie Infettive dell’Ospedale Annunziata di Cosenza, e di Claudio Greco, testimonial Unicef per la Calabria. 
Modererà l’evento la giornalista Paola Militano.