VII Assemblea Generale

logo_minilccosenza

VII Assemblea Generale
(Università della Calabria, 22 Novembre 2004)

Introduzione | Foto ]

Il mio incontro con ASI è iniziato quando avevo 17 anni, facevo il V liceo e sono stata uno dei tanti “infiltrati” che durante gli eventi internazionali si confondono con i partecipanti e si avvicinano all’associazione. Prima semplice socio, poi tesoriere e poi per due anni Presidente! Sono stata il secondo presidente donna della storia di ASI e il più giovane in assoluto: il mio “Regno” è iniziato il 31 Ottobre 2002 quando avevo da poco compiuto vent’anni e finisce oggi.Di sbagli ne ho fatto anch’io e c’è da dire che ho litigato ALMENO UNA VOLTA con ciascuno di voi, ma poi abbiamo sempre rimesso le cose a posto. Ho avuto una buona guida all’inizio che mi aiutato molto, Francesco, e un’altra sempre presente e che non ha esitato a correggermi nemmeno le virgole se queste erano fuori posto (non sto esagerando), Marco; ho incontrato persone su cui ho sempre potuto contare e da cui andavo ogni volta che avevo un problema o mi sentivo schiacciata dal peso delle responsabilità.Sinceramente all’inizio ho avuto qualche difficoltà, forse dovute all’età, ma sono riuscita a “gestire il mio nuovo ruolo nell’ASI”. Tra quello che ho fatto spero ci sia qualcosa da ricordare… ho sentito il bisogno di fare riunione ogni settimana per avere il contatto dell’associazione, per far vedere che eravamo presenti, che avevamo sempre in programma attività e l’organizzazione di qualche evento, così per due anni abbiamo avuto riunione ogni settimana (con brevi sospensioni nel periodo d’esami), e negli ultimi mesi (a grande richiesta) perfino due volte la settimana.Ma ci sono anche altre cose che ora mi vengono in mente… l’EESTEC CONGRESS 2003 a Cosenza (54 partecipanti!), quanti presidenti possono vantarsi un evento del genere?!?!?! Anche se bisogna rendere merito a tutto il comitato organizzatore, il COC e al presidente del comitato: l'”Head of COC” appunto.

E’ stata molto bella l’assemblea generale dello scorso anno in un’aula di ingegneria con un boom di iscrizioni e grande afflusso di pubblico, forse dovuto anche all’invito fatto da Aurelio con le bottiglie di spumante e poi lafesta di inaugurazione del VI anno sociale il 17 Dicembre presso la Scorpion, ingresso gratuito per i soci ASI (e torta consumata in pista). Nel corso del 2004 tutti gli iscritti hanno avuto una felpa gratis con relativi loghi di ASI, EESTEC LC Cosenza e dello sponsor, peccato ci siano stati anche soci che non sono nemmeno andati a ritirarla… Il 2004 è stato anche l’anno delle visite ad aziende locali: nel mese di Gennaio presso la Edison Informatica a Cosenza, in cui tutti i partecipanti hanno avuto la possibilità di lasciare il proprio curriculum e uno di loro è stato assunto poco dopo, e in Aprile presso l’Amarelli, (azienda leader in Italia per la lavorazione della liquirizia), a Rossano.

Dopo l’EESTEC Congress 2003 ho avuto un’idea: un altro evento ma più grande! C’è chi ha riso, chi mi ha preso per pazza, poi ho trovato una persona (Enrico) che ha condiviso e coinvolto altra gente… ed è nata la 1st IEEE-EESTEC Technical Conference; una di quelle persone che rideva mi ha poi scritto da Milano per complimentarsi con me: non era solo una mia trovata folle, ma con la follia di altri abbiamo organizzato uno degli eventi più belli di ASI e di EESTEC, e con un’altra idea folle ho trovato una radio ufficiale dell’evento che ci ha dato i badge e per noi e con noi ha trasmesso la settimana della Conferenza e continua a darci spazio ogni qual volta ASI vuole incontrare “on-air” i suoi soci; i nostri “ospiti internazionali” si sono divertiti a farsi intervistare “in diretta”, mentre altri hanno visitato gli studi (tra cui i serbi nella giornata del sabato precedente l’inizio ufficiale dell’evento). Grazie alla disponibilità del sindaco di Falerna, all’interno dello stesso evento, sono riuscita a organizzare una piacevole giornata al mare, lui ci ha pagato autobus e pranzo e ci ha ricevuto ufficialmente nella sala consiliare; mancava solo una bella mattinata di sole, ma sembra che i partecipanti abbiamo apprezzato ugualmente.

ASI è stata ancora amici, alcuni lontani, alcuni vicini, alcuni mi hanno fornito materiale per la mia tesi di primo livello (Pyry da Helsinky, Nina da Nis, Chesko da Madrid) e magari me ne forniranno ancora per quella di secondo 😉 ); è stata avvicinarsi a culture e lingue diverse, confrontarsi con altre realtà, migliorare il mio inglese e avere la possibilità di imparare altre lingue (“te iubesc”). Sono cresciuta, maturata forse, ASI non mi ha fatto perdere tempo: ho preso una laurea di primo livello in tre anni e ho finito il primo anno della specialistica, l’associazione non ha rubato tempo ne energie allo studio e ora che sono alla fine del mio discorso e della mia presidenza vi lascio con due frasi che mi ha insegnato Dalibor durante l’exchange Southern Week presso la nostra LC a Maggio 2002: “Ti si moj drug, ti si moja drugarica!” “Tu sei mio amico, tu sei mia amica!”.

Ora non mi resta che condividere con altri quello che l’associazione mi ha insegnato e magari portarlo fuori partecipando a qualche evento EESTEC fuori dall’Italia. Grazie, grazie per avermi ascoltato, grazie per aver fatto questo pezzo di strada insieme, grazie a una persona che un giorno mi ha detto (e sono sicura che lo pensava veramente quando lo diceva) “non sei più presidente ma si capisce che per me è come se lo fossi ancora”.

Eleonora Pantano