EESTEC Exchange Oulu introduzione

lcoulu
Exchange Oulu 1999
(Oulu, 21-29 Maggio)

Introduzione | Partecipanti | Foto ]

All’arrivo all’aeroporto di Oulu siamo stati accolti da due studenti locali e da uno studente dell’Università di Tampere, e da loro siamo stati accompagnati in macchina al nostro alloggio. Questo consisteva in una grande stanza situata nel seminterrato di uno dei palazzi riservati agli studenti dell’Università. Abbiamo condiviso questa stanza con tutti gli altri partecipanti allo scambio: cinque studenti dell’Università di Reggio Emilia ed uno studente dell’Università di Zurigo che è rimasto con noi solo per i primi 4 giorni. La sistemazione, seppur non ottimale, non ci ha causato particolari disagi e, anzi, ha contribuito alla creazione di un’atmosfera goliardica e serena.Numerose sono state le escursioni per la città di Oulu, in bicicletta e a piedi: fondata sulla foce del fiume Oulu, sulle rive del Golfo di Botnia nel 1605, è la sesta più grande città della Finlandia con una popolazione di circa 120.000 persone. E’ ben conosciuta per la sua eccellente rete ciclistica, di quasi 200 Km, per la quale ha avuto un importante riconoscimento nel 1996 ed è ottimamente integrata con l’ambiente naturale: il nostro stesso alloggio si trovava su un’isoletta in mezzo al fiume e di fronte a noi c’era una bellissima fontana creata da degli alti zampilli sulle acque del fiume. La città è costellata di ruscelli e laghetti ed è impossibile, passeggiando per la città, non attraversare un ponte o un parco. Siamo stati particolarmente fortunati perchè abbiamo potuto assistere allo spettacolare avvento della primavera in Finlandia, in cui ogni cosa diventa verde nell’arco di pochi giorni.Ad Oulu si può trovare un considerevole numero di musei, centri sportivi e culturali: tra le altre cose abbiamo visitato l’antica cattedrale di legno e lo stadio di baseball finlandese all’interno del quale, nel corso di un’importante partita a livello nazionale, siamo stati presentati dallo speaker alla popolazione di Oulu presente nello stadio.

L'Università di OuluL’Università di Oulu, fondata nel 1958, è la seconda più importante Università della Finlandia e consta di 5 facoltà che racchiudono svariate discipline: umanistiche, naturali, economiche e dell’educazione, tecnologiche, mediche e odontoiatriche. Più di tredicimila studenti studiano attualmente all’Università di Oulu, due terzi dei quali lavorano part-time o a tempo pieno nelle aziende locali. In tal modo gli studenti possono accumulare esperienza lavorativa durante il corso degli studi e anche guadagnare un pò di soldi, cosa che li aiuta per il proprio sostentamento e contribuisce ad una maggiore indipendenza dalle famiglie. Numerose sono le strutture al servizio degli studenti, come i centri di calcolo dotati di computer di ultima generazione, software aggiornatissimi e reti ad alta velocità, e i locali per il ritrovo delle associazioni e per i momenti di ricreazione. Durante la visita ai laboratori abbiamo anche avuto una dimostrazione da parte del MEDIATEAM, un gruppo di ricerca composto prevalentemente da studenti, di un progetto di ‘agenti software intelligenti’ mediante l’uso di strumenti multimediali quali telecamere digitali, cuffie con microfono e notebook con trasmettitore GSM.

Interessanti e formative sono state le visite alle aziende:

  • la Elektrobit che si occupa della progettazione e realizzazione di macchine elettriche ‘special purpose’ per i più svariati compiti, che vanno da strumenti per le telecomunicazioni a quelli per l’industria mineraria;
  • la VTT Electronics, il più importante centro di ricerca finlandese all’interno del quale si svolgono ricerche tecnologiche all’avanguardia, tra le quali abbiamo potuto ammirare il funzionamento di un nuovo sistema per la trasmissione dati ‘wireless’ ad alta velocità e il più grande computer parallelo commerciale della Finlandia dotato di 9 processori Pentium della Intel;
  • la Digipolis, una cosiddetta ‘incubatrice’ di aziende, che si occupa di tutto ciò che può concernere la creazione di una nuova azienda come la progettazione e costruzione degli edifici, l’acquisto e raccolta dei materiali e della strumentazione necessaria, reclutamento e preparazione del personale tecnico, ed altro;
  • la Outokumpu Polarit, una delle più grandi aziende di estrazione e lavorazione dell’acciaio del mondo, dotata di un sistema di produzione all’avanguardia, unico nel suo genere assieme ad un’altra industria della Repubblica Sudafricana. Tra l’altro, essendo vicina al confine con la Svezia, è stato possibile raggiungerla in poco tempo per un’escursione di qualche ora;
  • la Nokia Telecommunications, uno dei tre grandi gruppi della Nokia, azienda leader nel settore dell’elettronica, sviluppa e produce un’ampia gamma d’infrastutture avanzate quali centrali di telecomunicazione fissa e mobile e centrali per la fornitura di servizi per Internet.

In tutte le aziende non abbiamo potuto fare a meno di notare l’estrema cortesia e l’interessamento verso noi studenti. Non sono mai mancati il pranzo o la cena e di seguito la sauna all’interno dell’azienda stessa.

Gli elementi di svago sono stati di grande aiuto per l’avvicinamento e la comprensione dei reciproci modi di vivere e di pensare. Le escursioni nei parchi e zone naturali ci hanno permesso di ammirare lo splendido ambiente naturale della Finlandia: il sole, tramontando poco prima della mezzanotte e sorgendo alle tre del mattino, lasciava durante le ore notturne una luce crepuscolare che creava un’atmosfera surreale per noi, abitanti dell’Europa meridionale, abituati al continuo e quasi costante alternarsi della luce e del buio. Il momento che certamente ha caratterizzato quei giorni è stato quello della sauna, rito quasi quotidiano per i finlandesi, che non solo apre i pori della pelle e la depura, ma apre ed innalza anche l’anima! Siamo particolarmente grati con EESTEC e con l’ASI-UNICAL, grazie alle quali è stato possibile questa indimenticabile esperienza che ha segnato la nostra carriera di studenti.

Marco Lackovic
LC Cosenza